Il filo di Nortia, Recensioni Libri

Il filo di Nortia: Promised di Kiera Cass (Serie The Betrothed #1)

Promised di [Kiera Cass]

Data di uscita: 26 maggio 2020

Per tutte le info: https://amzn.to/2Ax51wn

Kiera Cass torna in italia con una nuova serie young adult in stile royal e da fan, quale sono, non potevo farmela scappare.
Come in un royal non manca il giovane principe Jameson che sta per essere incoronato re di Coroa. Giovane, attraente, potente è una combinazione che lascia Lady Hollis e le tante fanciulle, che vivono al castello di Keresken, vittime del suo fascino. La stessa Hollis Brite, di nobile nascita, sogna fin da piccola di diventare una regina, non per la carica ma per la possibilità di lasciare il segno come hanno fatto le precedenti sovrane in passato.
Spesso, però, i sogni non sono quello che ci aspettiamo e la vicenda si evolverà in maniera del tutto inaspettata…
Mi aspettavo di più da questa coppia di personaggi principali e ne sono rimasta delusa; maggiormente da Lady Hollis che dallo stesso re. È pur vero che la ragazza è giovane, sogna come ci si aspetta da lei, ma c’è qualcosa che non mi permette di apprezzarla e con il passare della lettura diventa quasi un’agonia avere l’attenzione in prima persona sempre su di lei.
La bellezza che ho trovato nel continuare a leggere, arriva dagli stessi personaggi secondari che diventano, agli occhi del lettore, molto più interessanti della stessa Hollis. Un esempio sono la famiglia di Silas e la stessa Delia Grace.
Eppure la Cass, come sempre, non scrive solo di principi e principesse, ma ti trascina anche in un mistero che porta il nome dell’altro regno: Isolte. Isolte e Coroa si scontrano da tempi immemori e quando Hollis tenta di convincere il suo Jameson a cercare la pace, re Quinten non sembra essere incline a questa idea. Nel corso del libro ci accorgeremo che non tutto è come sembra, perciò donzelle, non fatevi ingannare perché non è tutto oro quello che luccica.
Non mi sento di dirvi che la storia sia bellissima quando, secondo me, il problema principale nasce dall’elaborazione strutturale del libro che non mi ha entusiasmato.
Nonostante i problemi iniziali con la lettura, il mio voto complessivo premia l’apprezzamento delle ambientazioni e la voglia dell’autrice di sorprendere nel finale, con un bel risultato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.