Il flash di Ares, Recensioni Libri

I Flash di Ares: Casa Tyneford di Natasha Solomons

Eccomi con il mio immancabile appuntamento con un romanzo d’autore da non perdere: Casa Tyneford di Natasha Solomons, autrice prolifica con numerose pubblicazioni al suo attivo.

Una storia intima e importante quella di Elise, giovane donna ebrea austriaca, figlia dell’élite intellettuale e artistica di un paese preda del nazismo che verrà mandata in Inghilterra, in una località sperduta tra il mare e la brughiera.
Andrà a servizio come domestica in casa Tyneford, una famiglia della vecchia nobiltà terriera legata alle tradizioni e agli usi tipici inglesi. Per la giovane, che ha da sempre condotto una vita privilegiata, inizierà un percorso molto duro il cui obiettivo è ricongiungersi con la sorella già fuggita in USA e salvare i suoi genitori, bloccati in Austria in attesa del visto per l’America.

Il mondo di personaggi che la attorniano è la caratteristica più importante di questo romanzo perché disegna alla perfezione un mondo scomparso, fatto di consuetudini e obblighi imposti dalla società; raccontando tante storie nella storia stessa.

Kit, il figlio del proprietario ed erede della tenuta e del titolo, scanzonato e irriverente è il prototipo di una gioventù che non subisce la guerra ma decide di cavalcarne l’onda; andando a combattere per mare cercherà il proprio posto nel mondo, animato da un desiderio inconscio di rinnovamento. Il suo rapporto con il padre, Daniel, un gentiluomo di campagna che non disdegna il lavoro a fianco dei suoi contadini pur di conservare la terra e sfamare tutti, è conflittuale, ma basato su un profondo affetto.

La storia d’amore tra la protagonista e Kit sarà fugace e destinata a una fine infausta. Interessante sarà la figura del maggiordomo: fedele fino alla morte alla famiglia e animato da un forte senso di giustizia. Un uomo per cui scambiare due parole con il padrone equivale a un’insubordinazione, convinto che la servitù non debba mai ambire a elevarsi al rango di essere pensante.

L’ambientazione e le impressioni della protagonista contribuiscono a creare un’atmosfera rarefatta e nostalgica, come una vecchia fotografia color seppia.

Leggerò sicuramente altri romanzi di questa penna superba, mi ha pienamente conquistato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.