I canti di Calliope: Come una fenice di Chiara Cavini Benedetti

Amazon.it: Come una fenice - Cavini Benedetti, Chiara - Libri

Trama e Info: https://amzn.to/3kqicRk

Ciao ragazzi, oggi vi parlo del primo libro di Chiara Cavini Benedetti, edito Queen Edizioni, con il titolo “Come una fenice”.

Un romanzo basato sulla speranza e la voglia di non arrendersi mai e crederci sempre. La vita può essere fatta di gioie e dolori, di alti e bassi, ma, nonostante ciò, è sempre possibile salire sul giusto treno che ci permetta di arrivare al capolinea dei nostri sogni e realizzarli; riallacciandosi, così, proprio al titolo del libro e poter risorgere “Come una fenice”.


La storia parla di due cittadine: Hopeland e Phoenix, un tempo migliori amiche, ma con due modi di vivere e pensare completamente differenti. La protagonista, Alex, nata e cresciuta con la madre a Hoplenad, ha dovuto sottostare per quasi tutta la sua vita alle ferree regole della sua cittadina d’origine. Questo fino a quando non deciderà di fuggire a Phoenix e ricominciare una nuova vita.

In questa città sperimenterà, per la prima volta, il significato di una vita vera, complici quelle piccole gioie che mai aveva provato. Molti saranno i sentimenti introdotti in queste pagine: rabbia, odio, paura, tristezza, amore… innumerevoli, anche, i temi trattati, come la perdita di una persona cara, le amicizie e la sperimentazione dell’ipnosi.

Lo stile è scorrevole e le descrizioni hanno reso la storia vera e coinvolgente; grazie anche, o soprattuto, al coraggio e alla grinta di Alex, voce narrante della storia, che davanti alle difficoltà combatte e non si arrende. Un esempio per chi leggerà questo romanzo.

“Interessante, come nasce la fenice: dopo aver preso fuoco ed essere morta, la fenice rinasce dalle sue stesse ceneri. E rinasce più bella e forte di prima. La morte, per la fenice, è solo una fase di passaggio che la porta a nascere ancora. Così la morte rincorre la vita e la vita la morte, in un cerchio perfetto. Ma la fenice non fa parte di quel cerchio, la fenice ne è al di sopra, ne è al centro. La fenice riesce a battere sia la morte che la vita, perché lei nasce e muore solo per rinascere ancora. Nascere e morire sono indolori, per la fenice. Ma bruciare, sì, quello fa male. Quando le fiamme circondano il suo corpo e avide la divorano, entrandole sottopelle fino a ridurre le sue ossa in polvere, la fenice soffre. Ma lei lo sopporta. Perché solo così, la fenice, potrà sconfiggere la morte”.


Alla fine, devo ammettere, sono rimasta un po’ sconvolta dal finale, pensando, però, mi son detta: “è vero! Anche se fa leggermente piangere, Alex riesce a domare le sue paure, ottenendo le anelate risposte e superare la sua personale guerra interiore, attraverso il sacrificio e il dolore.”

Consiglio di leggere questo meraviglioso romanzo, nel frattempo io attenderò il seguito che arriverà a novembre e non vedo l’ora di leggere.

A presto!

Pubblicato da Filomena

APPASSIONATA LETTRICE, AMO LEGGERE QUALSIASI GENERE LETTERARIO: DAL ROMANCE, AL FANTASY, TROVANDO UN PARTICOLARE INTERESSE PER GLI MM. Come scrive Marilù S. Manzini per me la vita è come un libro da leggere, ognuno ha il suo spessore differente. Qualcuno ha più pagine, qualcuno meno. Quelli con la copertina rigida quelli che l hanno morbida. Ma quello che non possiamo fare è correre subito a leggere la fine, perché siamo analfabeti e impariamo a leggere man mano che sfogliamo. Siamo anche pò dislettici: a volte sbagliamo parola, non capiamo il loro significato, lo scambiamo. In più ci sono le note al margine, le più pericolose, perché non sono risposte attendibili, ma suggerimenti che non fanno altro che incasinarci ancora di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: