Titolo: La sposa del cavaliere
Autore: Daniela Serpotta
Editore: Dri Editore
Genere: Storico
Collana: Historical Romance
Pagine: 375
Formati disponibili: eBook €2,99, cartaceo €16,99
Data di uscita: 27 ottobre 2020

«Ti amo come il più tenero degli innamorati, e ti desidero come il più focoso degli amanti.»

TRAMA 

Un cavaliere spietato.
Una donna di cui vendicarsi.
Una trappola irresistibile.

Pavia, 1183
La nipote dell’imperatore, Eleonora di Welfen, ha lasciato il suo Paese e sogna la libertà, ma sa che una donna ha solo un modo per ottenerla: rimanere vedova (o almeno fingersi tale).
Così, dopo aver sposato con l’inganno il cavaliere Guido Landriani, fugge nella notte, facendo perdere ogni traccia di sé.
Quando le loro strade si incrociano di nuovo, sette anni dopo, lui ha tutta l’intenzione di vendicarsi e decide di farlo sposandola, per la seconda volta.
L’inganno però è destinato a ritorcersi contro di lui.
Non sa che Eleonora gli ha nascosto un segreto.
E quel segreto potrebbe essere la sua rovina…

L’AUTRICE

Daniela Serpotta, nata a Milano nel 1974, lavora come impiegata a Sesto Fiorentino dove vive con il marito e i figli.
Le sue più grandi passioni sono i libri, la storia e il cinema.
Con il suo romanzo d’esordio, Io voglio solo te, è entrata nel catalogo di Dri Editore. Dopo il successo di Matrimonio Imposto, torna a emozionarci con un nuovo romance storico ricco di colpi di scena.

la-sposa-del-cavaliere-review

Salve lettori,
oggi vi parlo del nuovo romanzo di Daniela Serpotta che mi ha incuriosito fin dalle prime pagine.

Ci troviamo in Italia, a Pavia, nel 1183 e una giovane ragazza fugge dal nonno per avere la tanto agognata libertà. Questa fuga, però, porterà a degli scontri che sfoceranno in guerre tra popoli e battaglie tra comuni.
La storia in sé mi è piaciuta, semplice e priva di fraintendimenti, inoltre apprezzo sempre quando l’ambientazione è l’Italia.

Ho adorato il rapporto tra Eleonora e Guido e di come, risate a parte, si sia evoluto nel tempo. L’unica nota critica, per così dire, è stata, purtroppo, la personalità di Eleonora: una donna estremamente forte, con dei modi fermi e spigliati che si manifestano con il proseguire della storia andando a stonare un po’ con l’ambiente e il periodo storico in cui ci troviamo.

Ad ogni modo, questa volta la Serpotta mi ha coinvolto abbastanza da approvare, senza dubbio, la lettura del suo nuovo romanzo: piacevolissimo e divertente.
Lo consiglio per chi ha voglia di una storia non troppo impegnativa e da poter leggere in un battibaleno.

Alla prossima.

nortia sito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: