Genere: age gap, Romance, Suspense

Uscita: prevendita dal 1 aprile. In pubblicazione dal 22 aprile

Cari readers oggi voglio presentarvi “Waiting me” di Sofia Mancini, in self-publishing.

« Siamo simili. Siamo stati sbagliati, forse lo siamo ancora e lo saremo anche in futuro. Ma siamo questi e nessuno dei due ha intenzione di cambiare, di sicuro non ci riusciremo semplicemente restando distanti ».

Abbandonare una vita  insignificante e priva di emozioni per voler rimettersi in gioco cercando di ricostruire un presente e futuro migliore non si può mai considerata una scelta semplice; perché c’è sempre quel passato che sta li nascosto ma appiccicato, ricordandoti da dove vieni, chi sei, gli sbagli e sempre pronto a godere per ogni tua singola caduta.

Questa è la storia di Rebecka e Joseph, due perfetti sconosciuti ma con un passato simile ed entrambi caduti nella stessa trappola: Ivan. Nonostante i litigi, i botta e risposta, le notti di pura passione… Valencia sarà per loro un punto di incontro, di rinascita per allontanarsi definitivamente da quel mondo che, per molti anni, li ha portati sulla via del torto e del male. 

Scritto in terza persona con l’uso dei miei amati POV alternati, attraverso una scrittura chiara e semplice, il romance risulta forse un po’ troppo lento nella prima parte e con molta più azione e suspance nella seconda. Comprensibili e lineari sono i flashback che fanno comprendere ancora di più la storia, le emozioni e gli stati d’animo dei protagonisti. 

Waiting me è un romance che ti attrae fin da subito per la sua realtà e quotidianità perché al posto di Rebecka e Joseph potremmo esserci noi a vivere o aver provato le loro esperienze.

Rebecka è una ragazza semplice cresciuta, fin dall’infanzia, negli orfanotrofi senza mai ricevere un pizzico di amore. Fin quando a diciott’anni un ragazzo, che le dimostra questa parvenza di affetto, la fa scappare con lui diventando l’inizio dei suoi incubi.

Joseph, invece, è un avvocato di successo cresciuto, come Rebecka, senza genitori dopo la loro morte. Pur di continuare gli studi finisce per frequentare giri poco raccomandabili da cui, si sa bene, è difficile uscirne. 

Entrambi i protagonisti sono la personificazione di tante persone instabili che prive di un vero amore e aiuto, si lasciano abbindolare dal primo che “passa” e poi schiacciare al proprio volere. Ma sono anche la prova di come, sconfiggendo il male e l’orgoglio, si può ricostruire il proprio presente e il futuro, partendo dalle basi dell’amore e dell’unione. 

Un romanzo che porta a riflettere sul vero senso della vita e su cos’è davvero importante oggi. 

Cari readers un libro sicuramente da non lasciarsi scappare.

BUONA LETTURA!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: