I Canti di Calliope: The Perfect Wave di Jessica F.

Uscita: 02/06 

Pagine: 172 p.

Link d’acquisto:

Bentrovati readers, oggi ci spostiamo sotto il sole della California e vi presento “The Perfect Wave” di Jessica F., Dri editori.

«Non devo e non voglio oscurare la luce di Heather, non ora che è a un passo dal realizzare il suo sogno più grande. La amo troppo per farle una cosa simile…»

Protagoniste di questa storia possiamo considerare l’onda e la tavola da surf, le vere fate madrine dell’amore tra Shay Lester e Heather Cunningham.

Due campioni con la stessa passione per il surf ma con un futuro diverso, perché a volte la vita, si sa, riserva delle sorprese inaspettate.

Uno sport romance avvincente e passionale, scritto in modo semplice e scorrevole attraverso l’uso dei miei tanto adorati POV alternati.

Di Perfect Wave ho apprezzato tanto il protagonista maschile Shay Laster, che non colpisce solo per la sua bellezza, ma soprattutto per le sue fragilità. Un campione che ha vinto tanto e avrebbe continuato sicuramente a farlo, ma all’improvviso vede sfumare davanti ai suoi occhi tutti i suoi sogni. E questo a causa di un incidente, che gli è costata la carriera non solo a livello fisico ma anche emotivamente e psicologicamente.

Tutti al giorno d’oggi siamo il nostro Shay: quando falliamo i nostri obiettivi, le nostre opportunità e non abbiamo la forza di rialzarci e di ricominciare, sentendoci inutili. L’importante, però, è non sentirsi mai soli e questo grazie alla forza dell’amore. E per lui arriva con Heather, che, non solo, dona la luce alla sua vita riportandolo nel mondo del surf, lontano da tutte le proprie paure e angosce; ma gli fa conoscere anche cos’è il vero amore, a lui il più grande donnaiolo. 

Un libro bello, fresco, estivo e piacevole per un bel weekend di assoluto relax.

Buona lettura!!! 

Pubblicato da Filomena

APPASSIONATA LETTRICE, AMO LEGGERE QUALSIASI GENERE LETTERARIO: DAL ROMANCE, AL FANTASY, TROVANDO UN PARTICOLARE INTERESSE PER GLI MM. Come scrive Marilù S. Manzini per me la vita è come un libro da leggere, ognuno ha il suo spessore differente. Qualcuno ha più pagine, qualcuno meno. Quelli con la copertina rigida quelli che l hanno morbida. Ma quello che non possiamo fare è correre subito a leggere la fine, perché siamo analfabeti e impariamo a leggere man mano che sfogliamo. Siamo anche pò dislettici: a volte sbagliamo parola, non capiamo il loro significato, lo scambiamo. In più ci sono le note al margine, le più pericolose, perché non sono risposte attendibili, ma suggerimenti che non fanno altro che incasinarci ancora di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: